Versione 1 (27/3/2009)

Sperando che non serva mai, è meglio premunirsi e palesare le proprie volontà anche (non solo) online.

Mestre, 27/3/2009,
Io, Gabriele Favrin abitante a Mestre (VE) e ivi nato il 18/6/1971, nel pieno possesso delle mie facoltà fisiche e mentali, dichiaro che nel caso mi venissi a trovare in uno dei seguenti stati:

Non voglio essere mantenuto in vita tramite terapie mediche compresa alimentazione e idratazione effettuata con sondino (detta nutrizione enterale o nutrizione con sonda gastrica) anche qualora la suddetta non fosse considerata terapia dall'ordinamento giuridico.

Nel caso interventi legislativi rendano impossibile il rispetto delle mie volontà in questo paese, chiedo che i miei cari o chi per essi si rivolgano all'associazione Exit-Italia per rendere possibile il mio trasferimento in Svizzera.

Preciso che sono un credente e rispetto le posizioni della Chiesa cattolica (che frequento e con cui collaboro) ma ritengo che la vita umana ci sia stata donata e quindi appartenga a ognuno di noi e che ognuno di noi abbia diritto di decidere come vivere e quando smettere di soffrire.